Page 5 - aratro7-2013

This is a SEO version of aratro7-2013. Click here to view full version

« Previous Page Table of Contents Next Page »

luglio-agosto 2013

5

U

na gremita sala del Con-siglio Provinciale ad Ales-sandria ha fatto da cor-nice all’iniziativa di consegna delle oltre 11mila firme raccolte da Cia e Confagricoltura Alessan-dria per la petizione che chiede un contenimento degli ungulati, caprioli e cinghiali principal-mente, sul territorio della nostra provincia al fine di ottenere ur-genti azioni risolutive del pro-blema dei danni da ungulati. Le firme raccolte, 11312 per la precisione, sono state consegnate all’assessore regionale Claudio Sacchetto , alla Provincia nelle mani del presidente Paolo Fi-lippi e dell’assessore Lino Rava , e al Prefetto di Alessandria. Numerose le autorità presenti: il senatore Federico Fornaro , l’as-sessore regionale Riccardo Moli-nari , il consigliere regionale

Marco Botta , Cristina Mazzoni

Presidente della V Commissione del Consiglio Provinciale (Am-biente e Caccia) e Giuseppe Coco Presidente della VII Com-missione (Agricoltura), nume-rosi Consiglieri provinciali, i pre-sidenti regionali di Confagricol-tura e Cia, Gian Paolo Coscia e

Roberto Ercole , una nutrita rap-presentanza dei sindaci che hanno sottoscritto la petizione e i presidenti delle quattro ATC in cui è suddivisa la provincia. I lavori sono stati aperti dai presi-denti provinciali di Cia e Confa-gricoltura Alessandria, Carlo Ri-cagni e Luca Brondelli , che hanno sottolineato come la peti-zione ha raccolto intorno a se

una particolare attenzione e larghi consensi proprio perché nasce da una esasperante situa-zione in cui versa il mondo agri-colo a causa dei sempre più nu-merosi e frequenti danni da un-gulati alle colture. Essi si riscon-trano prevalentemente nei vi-gneti e nei frutteti, ma anche su tutte le coltivazioni compresi i boschi, senza contare i 162 inci-denti stradali dovuti a caprioli e i 94 dovuti a cinghiali verificatisi in provincia solo nel 2012. Danni che però non si limitano esclusivamente al mondo agri-colo e agli incidenti stradali ma che possono avere riflessi anche sull’ambiente e sulla sanità. L’assessore provinciale Lino Rava ha evidenziato come questa pro-blematica si può superare con al-leanze vere e non di facciata dove vi sia una sensibilità comune. Se non si risolve il problema, se-condo l’assessore, la situazione rischia di peggiorare.

L’assessore regionale Claudio Sacchetto ha sottolineato che quella della fauna selvatica è una tematica sentita ma difficile da affrontare, quindi diventa neces-sario porre degli obiettivi cer-cando di raggiungerli insieme. Per Sacchetto la petizione è uno strumento utile per discutere in Regione di una gestione fauni-stica equilibrata.

Il senatore Federico Fornaro ha ribadito che si tratta di una ini-

ziativa giusta: di questo pro-blema se ne parla da troppo tempo ed intanto la situazione è andata peggiorando.

Infine a nome dei presidenti ATC è intervenuto Bruno Morena

che ha espresso la soddisfazione di questa comunione di intenti con la speranza di ottenere qual-cosa di significativo. Per Morena il mondo agricolo e il mondo ve-natorio devono essere uniti nel reciproco rispetto. Infine ha evi-denziato come sia necessario un reale coinvolgimento del mondo ambientalista per trovare solu-zioni reali e condivise.

Ora Confagricoltura e Cia si at-tendono, visto il positivo risul-tato della petizione, un riscontro da parte delle autorità compe-tenti affinché siano date risposte concrete alle esigenze espresse da più parti e connesse al fenomeno “ungulati” e a quelle del mondo agricolo in particolare.

Valter Parodi

Consegnata la petizione per il contenimento degli ungulati. Oltre 11mila firme raccolte

aratro N 07-2013_Layout 1 13/08/13 12.27 Pagina 5

Page 5 - aratro7-2013

This is a SEO version of aratro7-2013. Click here to view full version

« Previous Page Table of Contents Next Page »