Page 6 - aratro7-2013

This is a SEO version of aratro7-2013. Click here to view full version

« Previous Page Table of Contents Next Page »

luglio-agosto 2013

6

S

i è concretizzato, con la firma di un accordo tra le parti il progetto che vedeva coinvolta la nostra organizzazione per uno scambio di ser-vizi nell’ambito del contrasto ai cambiamenti cli-matici (crediti carbonio e altro).

L’azienda Leroy Merlin Italia, che gestisce una dif-fusa catena di punti vendita di materiali per la casa, l’arredamento e l’edilizia, ha proposto alle organiz-zazioni che certificano la pioppicoltura sotto l’aspetto della sostenibilità ambientale, un accordo volto a sfruttare le potenzialità della coltivazione certificata di pioppo nell’ottica della “compensa-zione” e neutralizzazione delle emissioni di gas serra connesse al ciclo produttivo e logistico-com-merciale dell’azienda stessa.

Alla coltivazione sostenibile del pioppo viene in-fatti riconosciuta una benefica azione nell’assorbi-mento di CO2 dall’aria e la sua immobilizzazione nel legname prodotto, nella produzione di ossi-geno, nel limitato uso di fitofarmaci, nell’azione di assorbimento dal suolo di sostanze pericolose per le falde - ad esempio nitrati, ecc.

L’accordo che ha durata annuale salvo rinnovo, se

concordato fra le parti, è stato sottoscritto nel mese scorso a Torino dall’AD della Leroy Merlin e dai presidenti delle organizzazioni coinvolte, in occa-sione di una convention che ha visto la partecipa-zione di tutte le parti interessate private e pub-bliche e tutti i loro operatori commerciali. Confa-gricoltura Alessandria era rappresentata dal presi-dente Luca Brondelli .

L’intesa raggiunta fornisce un chiaro segnale sul-l’interesse che le forme di certificazione di tipo am-bientale suscitano in svariati campi anche non pro-priamente agricoli o forestali e conforta tutti i piop-picoltori aderenti all’iniziativa nel proseguire il cammino intrapreso, sopportando i costi ed i sacri-fici che l’adesione comporta.

Nei prossimi mesi e per tutta la durata dell’accordo provvederemo alla sua divulgazione e pubblicizza-zione attraverso tutti i mezzi a nostra disposizione (giornale, sito) e proporremo qualche visita dimo-strativa ai pioppeti certificati anche nell’intento di sollecitare ulteriormente l’industria acquirente del legname alla valorizzazione del prodotto certificato.

Roberto Giorgi

ENOCosmo e Marengo DOC

D

all’8 al 10 giugno 2013 si è svolta presso il Polo Fieri-stico Expo Piemonte di Va-lenza la manifestazione “ENO-Cosmo: il vino e tutto il mondo che c’è dentro”.

Tra le attività che nell’ambito della kermesse si sono portate avanti, vi è stata la premiazione dei vincitori del 39° concorso enologico “Marengo DOC”, tra cui segnaliamo i vini delle se-guenti aziende vincitrici del Ma-rengo d’Oro:

• ALTA LANGA SPUMANTE brut bianco 2007 – Cuvée Aurora Bianco – Vigne Regali s.r.l. – Stevi

• GRIGNOLINO DEL MONFER-RATO CASALESE 2012 – Te-nuta la Tenaglia - Serralunga di Crea

• MALVASIA DI CASORZO D’ASTI 2012 – Dolce Stil Novo – Gaudio Mauro – Vi-gnale Monferrato

ENOCosmo è stata anche sce-nograf ia per la premiazione delle strutture turistico-ricettive della provincia di Alessandria certificate con il MARCHIO Q – OSPITALITA’ ITALIANA, tra cui nu-merosi nostri agriturismi, che ga-rantiscono elevati standard di ac-coglienza.

La manifestazione ha inoltre ospi-tato un interessante convegno dal titolo “EXPO 2015: opportunità per gli operatori del Monfer-rato”, punto di partenza di tutta la progettazione necessaria per la buona riuscita sui nostri terri-tori dell’expo stessa sia dal punto di vista degli operatori che del territorio nel suo complesso. L’in-contro ha visto la presenza di oratori della Camera di Com-mercio di Milano, del Padiglione Italia presso l’Expo, della Comu-nicazione per Expo 2015 e di uno scrittore e giornalista stra-niero che da anni “racconta” il nostro territorio.

Q

uanto sia importante, in questa fase economica, intraprendere un per-corso di internazionalizzazione, il mondo imprenditoriale lo sa bene, soprattutto quello del set-tore agroalimentare. Il focus d'attenzione va orientato verso i mercati in espansione e che rico-noscono nel made in Italy un target di consumo da raggiun-gere.

Questa strategia coinvolge anche le imprese agricole, in partico-lare se orientate ad un approccio

di filiera intesa nel senso più ampio del termine. Mai quanto adesso è, altresì, importante in-tensificare le relazioni con gli altri Paesi e farlo con una rap-presentanza più ampia possi-bile, che comprenda tutti i sog-getti importanti per la ripresa economica. E il traguardo di far parte della cabina di regia per l’export, in qualità di rappresen-tanti di un settore produttivo importante, è stato raggiunto anche grazie all’impegno che ab-biamo profuso per questo. Per le attività di export delle nostre im-prese, Confagricoltura ha realiz-zato e sta realizzando diverse iniziative ed uno dei progetti strategici della Confederazione è interamente dedicato all'inter-nazionalizzazione. In questa

stessa direzione, considerata l’importanza di rivolgersi ai mer-cati esteri, si inserisce la novità in uscita dal 29 luglio: EXPO’- Confagricoltura, una newsletter dedicata all’internazionalizza-zione a cadenza quindicinale, che può e deve essere messa a di-sposizione delle nostre imprese. Invitiamo tutte le aziende inte-ressate ad iscriversi (utilizzando il form di registrazione del sito www. confagr icol tura. i t) per avere l’opportunità di ricevere gli aggiornamenti più impor-tanti relativamente a concorsi, bandi e contributi per l’interna-zionalizzazione. Perché l’infor-mazione è l’anticamera di una strategia di azione consapevole e fare informazione su questo è strategicamente decisivo.

Pioppicolutra certificata: accordo con l’industria per i crediti carbonio

Internazionalizzazione delle imprese agricole

aratro N 07-2013_Layout 1 13/08/13 12.27 Pagina 6

Page 6 - aratro7-2013

This is a SEO version of aratro7-2013. Click here to view full version

« Previous Page Table of Contents Next Page »