Page 8 - aratro7-2013

This is a SEO version of aratro7-2013. Click here to view full version

« Previous Page Table of Contents Next Page »

luglio-agosto 2013

8

NOTIZIARIO

SINDACATO PENSIONATI E PATRONATO ENAPA

a cura di Paola Rossi

C

om’è noto, il pensio-nato non dove pro-durre il RED quando tutti i redditi propri e dei componenti il nucleo fami-liare, se rilevanti per le pre-stazioni da erogare al sog-getto, sono stati integral-mente dichiarati al fisco. In caso contrario, quando cioè tutte le informazioni ne-cessarie non siano state di-chiarate al fisco, deve essere compilato il RED con i dati reddituali di tutti i compo-nenti il nucleo familiare, inse-rendo anche i redditi già di-chiarati al fisco.

Ad esempio, un pensionato tenuto a dichiarare i redditi all’INPS, che abbia reso la di-chiarazione al fisco, e abbia il coniuge a carico, il quale co-niuge possegga solo redditi da casa di abitazione, o red-diti di qualunque tipo al di sotto del limite previsto per essere considerato a carico del

coniuge, deve comunque compilare il RED dichiarando non soltanto i redditi del co-niuge ma anche i propr i , esclusa la pensione. Il RED va compilato: - in assenza di redditi oltre la pensione

- in presenza di redditi esenti che non siano stati dichiarati al fisco

- in presenza di redditi al di sotto della soglia di esonero per la dichiarazione al fisco Il RED va compilato anche nel caso in cui siano stati di-chiarati redditi da pensione estera, da lavoro autonomo e redditi agrari, in quanto nel dialogo con l’Agenzia delle Entrate tali tipi di reddito non transitano in modo tale da es-sere validamente gestiti dal-l’INPS.

L’assenza di dichiarazione comporta equiparazione al-l’inadempienza e può deter-minare la sospensione delle

prestazioni collegate al red-dito e, trascorsi 60 giorni dal la sospensione senza adempiere all’obbligo di co-municazione, la revoca delle stesse.

Ci si chiedeva come compor-tarsi nella compilazione del RED laddove il reddito in-fluente per le prestazioni col-legate al reddi to sia solo quello imponibile ai fini fi-scali e vi siano quote di red-dito non più dichiarate nel 2012 ai fini IRPEF poiché as-soggettate all’IMU (relative a fabbricati non locati com-presi quelli concessi in como-dato d’uso gratuito). Vi è in merito una risposta dell’Inps dove si chiarisce che i redditi non assoggettati ad IRPEF sono redditi che per la loro natura prevalentemente assistenziale soddisfano bi-sogni ritenuti dall’ordina-mento meritevoli di una par-ticolare tutela, che dal punto

di vista fiscale si traduce in una sorta di intangibilità. Tale intangibilità non sembra essere assicurata al reddito fondiario derivante da immo-bili non locati per il fatto che l’IMU è stata sostituita al-l ’ IRPEF; i redditi fondiari (composti da reddito agrario e dominicale e da reddito dei fabbricati) per la loro natura intrinseca sono da ritenersi indice di capacità reddituale e scontano imposizione fiscale secondo le regole della nor-mativa vigente, rendendo ininfluente dal punto di vista previdenziale l’eventuale as-soggettamento ad IMU in al-ternativa all’IRPEF.

Proroga termini di presentazione modeli RED e modelli INV-CIV

L’

Inps, per agevolare gli utent i , tenuto anche conto del la concomi -tanza con gli adempimenti fi-scali e con il periodo feriale, ha comunicato la proroga dei termini per le verifiche reddi-tuali e dei requisiti delle pre-stazioni collegate al reddito e a situazioni di invalidità civile. Di conseguenza, il termine ul-timo per la presentazione di tali modelli è stato fissato al

31 ottobre 2013 .

S

i rende noto che ai fini della correspon-sione dell’assegno al nucleo familiare (ANF), l’Inps ha provveduto ad emanare i livelli di reddito aggiornati.

I nuovi livelli di reddito familiare trovano ap-plicazione dal 1° luglio 2013 al 30 giugno 2014 e sono stati rideterminati nella misura del 3%, in base all’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati calcolato dal-

l’Istat tra l’anno 2011 e l’anno 2012.

Gli importi mensili di reddito variano in base alle diverse tipologie di nucleo familiare. Si ricorda che per il periodo 1° luglio 2013 al 30 giugno 2014, il reddito familiare da pren-dere in considerazione per determinare il di-ritto agli ANF è dato dalla somma dei redditi conseguiti dai componenti il nucleo familiare nell’anno 2012.

Modelli RED: chiarimenti

Assegno per il nucleo familiare

Nuovi livelli di reddito 1 luglio 2013 – 30 giugno 2014

aratro N 07-2013_Layout 1 13/08/13 12.27 Pagina 8

Page 8 - aratro7-2013

This is a SEO version of aratro7-2013. Click here to view full version

« Previous Page Table of Contents Next Page »